Il 95% delle acque sotterranee nella Striscia di Gaza è imbevibile

L’acqua è un bene essenziale, eppure c’è una grave carenza di acqua potabile o utilizzabile per cucinare o per l’igiene.

Nonostante gli accordi di Oslo del 1995 , che garantivano un accesso ai palestinesi alle fonti idriche, con il tempo, le forze di Occupazione israeliane hanno preso il controllo de risorse idriche, mettendo a rischio la vita dei Palestinesi.

La più recente offensiva nel 2014 ha portato all'esacerbazione dell'acqua, all’inquinamento e carenza di acqua nella Striscia, dove circa 1,3 milioni di Palestinesi hanno difficoltà ad accedere ai servizi idrici e sanitari, in quanto l'80% dei pozzi non sono validi per l'uso.

altre News

L’85% delle famiglie palestinesi nella Striscia di Gaza dipende dagli aiuti forniti dalle ONG internazionali

ll 72 % delle famiglie palestinesi nella sola striscia di Gaza soffre di insicurezza alimentare

2017-05-11

65% di Tasso di povertà nella Striscia di Gaza

stando alle ultime statistiche

2017-05-11