30% di mancanza di farmaci e strumenti di primo soccorso

In un contesto di guerra e di interventi militari, feriti, morti, mutilati, è urgente un'adeguata struttura ospedaliera che soccorra le vittime più mirate di qualsiasi conflitto: i civili.

Ma in Palestina, principalmente nella striscia di Gaza tutto cio non è possibile.

La mancanza di medicinali e materiali di primo soccorso, volutamente creata da Israele che blocca i rifornimenti dei medicinali ai Palestinesi o ne alza il prezzo, mina la salute dei Palestinesi.

Mensilmente, più di 1.000 pazienti necessitano di permessi per trattamenti medici al di fuori della Striscia di Gaza, in particolare in Gerusalemme Est, in Cisgiordania, in  Israele e in Giordania, ma molti di questi sono spesso negati.

Il 50% delle richieste di trasferimento dei pazienti è respinto da Israele.

 

altre News

20.000 orfani nella Striscia di Gaza

Senza padri, morti durante gli attacchi, e senza madri a crescerli

2017-05-11

ANCORA VIOLENZE A GERUSALEMME

ANCORA VIOLENZE A GERUSALEMME

2017-06-21